Vai al menu principale

Guida alla fresatura per principianti

Hai voglia di affinare le tue abilità nel fai da te? Scopri i segreti della fresatura. Se vuoi esprimere la tua creatività decorando i bordi o dedicarti alla falegnameria, ti serve un buon utensile per la fresatura. In questa pratica guida per i principianti ti sveleremo i segreti di quest'arte. Dalla scelta della fresa all'utilizzo del multiutensile e degli accessori per la fresatura a tuffo Dremel, impara l'arte del fai da te.

Legno tenero, plexiglass e gomma sono materiali perfetti per le fresatrici portatili

1° suggerimento: procurati tutto l'occorrente

Prima di cimentarti nella tua nuova avventura, partiamo dalla base. Innanzitutto, che cos'è esattamente una scanalatura? Una scanalatura è un intaglio o una cavità creata con un utensile, e la procedura per scavare questa scanalatura si chiama fresatura. Per iniziare, ti conviene scegliere materiali facili da intagliare. I legni teneri sono ottimi, così come il carbonio, il truciolare, il cartone, i laminati, la plastica, il plexiglass, il compensato e la gomma. Puoi anche usare la fresatrice portatile sul legno duro: basta avanzare un po' più lentamente. Dovrai prestare attenzione a non rovinare il legno e/o la punta (per maggiori informazioni su questo argomento, vedi il 7° suggerimento).

2° suggerimento: impara a conoscere i vari tipi di fresatura

Il tipo di scanalatura da realizzare dipende dal lavoro che intendi fare. Per iniziare userai la fresatrice abbastanza spesso per realizzare scanalature. Le scanalature, lunghi intagli nella superficie, possono essere piatte, a V o arrotondate. Puoi realizzare pratici intarsi nelle tavole di legno, nei taglieri o nel piano della tua cucina, ad esempio. Un altro tipo di scanalatura è la smussatura o bisellatura. Si tratta di un metodo semplice per creare bordi interessanti su superfici piane. La bisellatura è una scanalatura decorativa. Puoi immaginartela come un "angolo appiattito": la bisellatura è diritta ma non si estende per tutto il profilo del materiale. Alcuni tipi di scanalature richiedono frese specifiche, e da qui arriviamo al punto successivo...

Scegli la fresa adatta per il lavoro che devi fare

3° suggerimento: scegli la fresa adatta

Iniziamo dalle frese. Una fresa diritta ( 650 , 652 , 654 esegue intagli diritti, con fondo piatto, come cave e scanalature diritte. Una fresa raggiata è una guida che tiene ferma la punta, ed è adatta per sbavature e bisellature. Ne esistono principalmente di due tipi. La prima (612) è una fresa con perno di guida, usata principalmente per i lavori di decorazione. Per smussare i bordi si usa invece una punta per arrotondare con perno di guida (615) . Una punta per scanalature a v (640) realizza scanalature decorative a v, mentre la punta per fresatura a chiavetta (655) realizza fori stretti. Intaglia scanalature nelle cornici per quadri o in qualsiasi altro oggetto da appendere. Vuoi saperne di più? Confronta tutte le frese.

Scopri il tuo complemento fresa a tuffo Dremel

4° suggerimento: procurati il complemento fresa a tuffo Dremel

L'elemento fondamentale per la fresatura è il complemento fresa a tuffo Dremel. Per la lavorazione del legno o per gli altri progetti di fai da te che richiedono la fresatura, questo accessorio trasforma un multiutensile Dremel in una fresa a tuffo. In altre parole, con questo accessorio non avrai bisogno di acquistare una fresa separata. Con quest'unico accessorio puoi usare il tuo utensile per scanalature rotonde, per incidere lettere e segni e per gli intarsi. Vuoi effettuare scanalature diritte? Usa la guida per i bordi fornita in dotazione con il complemento fresa a tuffo.

Per fresare sono necessari guanti e maschera di protezione

5° suggerimento: prendi tutte le precauzioni di sicurezza

Prima di iniziare il tuo nuovo progetto di fai da te, facciamo un breve riepilogo degli elementi a cui prestare attenzione per la propria sicurezza. Proteggiti le mani con i guanti, per evitare di tagliarti. Gli occhiali e la maschera antipolvere sono essenziali per la fresatura: conviene evitare di inalare particelle di trucioli o di plastica o di farli arrivare vicino agli occhi. Per completare i preparativi di sicurezza, indossa delle cuffie isolanti. Ora puoi iniziare!

Prima di iniziare con la fresatura, devi creare uno

6° suggerimento: tieni la fresatrice leggermente inclinata

Ora che hai preso le frese adatte e hai adottato le debite precauzioni di sicurezza, puoi metterti al lavoro. Quando accendi l'utensile, tienilo un po' inclinato. Perché? La maggior parte delle frese non taglia: la parte tagliente è a lato della punta. Tenere la fresatrice inclinata ti aiuterà a creare uno "scivolo" nel legno. Dopo aver creato un punto di partenza nel legno (o in qualsiasi materiale tu stia lavorando), ora puoi tenere diritta la fresatrice.

La velocità di avanzamento dipende dal materiale.

7° suggerimento: imposta la velocità e avanza lentamente

Fai attenzione a non bruciare la fresa né il materiale da trattare, utilizzando correttamente l'utensile e facendo una pausa quando il materiale diventa caldo. Avanza lentamente, soprattutto con i legni duri come la quercia. Se stai praticando una scanalatura nel plexiglass, tieni un basso numero di giri al minuto. Sulla confezione delle frese trovi indicazioni sul numero di giri consigliato. Infine, effettua la fresatura un po' alla volta: non rimuovere più di 3 mm di materiale per volta. Vuoi una scanalatura di 1 cm? Imposta su 3 mm la profondità della fresatrice, e procedi in tre fasi. Infine, fai sempre una prova sul materiale di scarto. In men che non si dica padroneggerai la tua fresatrice!

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE...